Archive
Categories

Artikel-Schlagworte: „Manfred Kleine Hartlage Ostilit“

Il ICC è autorizzato per arrestare Gaddafi?

[Machine translation. No liability for translation errors. Traduzione automatica. Nessuna responsabilità per errori di traduzione.]
Comments in English, please. View original article

[Questo articolo è stato pubblicato il 29 luglio 2011 (quando Gaddafi era ancora nel potere) in Korrektheiten: “Il der Internationale Strafgerichtshof (IStGH) Gaddafi di Darf verhaften? „, Autore e traduttore: Manfred Kleine-Hartlage]

Nessuno realmente si domanda circa il fatto che la Corte penale internazionale ha pubblicato un mandato di arresto contro Al-Qaddafi di Muammar? Realmente è permesso agire in tal modo?

Questa corte è stata stabilita dai firmatari dello statuto di Roma per proseguire determinati crimini (genocidio, crimini contro l’umanità, crimini di guerra, aggressione) per punire i paesi di cui possedere gli ordinamenti giudiziari non sia disposto o non capace di proseguire tali agisce; quindi, classicamente, per il processo dei crimini di governo e dei crimini delle feste private “negli stati falliti„ senza il sistema di giustizia funzionante.

Il pubblico è stato detto che la corte sarà attiva soltanto per i crimini sui territori degli stati firmatari e certamente tutto lo stato è libero di unire un tal accordo e di dare alle sue disposizioni la forza legale domestica. Ugualmente ovvio è che nessuno stato ha il diritto unilateralmente per sottoporre un altro stato sovrano alla sua giurisdizione o per autorizzare i terzi a agire in tal modo. E che cosa è vietato ad uno stato è vietato ugualmente a molti.

Qui, tuttavia, c’è la prima singolarità: La Libia, di cui presidente si accinge a è arrestata a causa degli atti che ha commesso sul territorio del suo proprio stato, non ha aderito a allo statuto di Roma. L’attività della Corte penale internazionale nel caso di Gaddafi è basata su un’istruzione dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Infatti, gli stati membri hanno deciso che il ICC inoltre sarà responsabile degli stati non firmatari, se richiesto dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite nel singolo caso.

Con lo statuto di Roma, i firmatari assegnati così ai poteri di Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che stessi non hanno ed hanno avuti questo è una violazione flagrante di un principio legale fondamentale: “Nemo più il transferre più potest del habet del ipse del quam di iuris„.

Inoltre, Gaddafi è detto per commettere i crimini contro l’umanità in termini di statuto di Roma. Questo termine comprende una gamma di azioni, quale l’uccisione ostinata, tortura, imprigionamento e simili. Due cose strinking:

In primo luogo, quel tali crimini sono commessi da molti, probabilmente la maggioranza dei governi del mondo, in particolare virtualmente tutte le dittature senza necessariamente dovere affrontare le accuse penali contro il capo di governo. Il principio costituzionale che tutti i crimini conosciuti devono essere proseguiti, non è applicato, nemmeno postulato. Tuttavia, questo principio è per caso invalido, ma servisce ad impedire la legge che è abusata politicamente e che è usando arbitrariamente contro gli individui impopolari. Una legge che è a volte ed a volte applicata a discrezione dei governi non, è nessuno.

Tuttavia, questo è esattamente che cosa accade qui: Lo statuto di Roma in relazione all’autorizzazione illegale del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite appende una spada di Damocles sopra tutti i governi del mondo, almeno l’autoritario, ma appena non conduce (e non è inteso condurre) un mondo più democratico, ma piuttosto autorizza il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per arrestare i capi di governo sgraditi. Il consiglio di sicurezza – questi sono essenzialmente i suoi cinque membri costanti di cui U.S.A., la Russia e la Cina fa non ratificare il signedor l’accordo e di cui possa liberarsi dal veto dal processo dalla corte penale internazionale.

In secondo luogo, quel Gaddafi ha commesso i suoi atti, omicidio intenzionale del Fe, nella struttura ed allo scopo di acquietare una ribellione, cioè per applicare il monopolio nazionale. Questo monopolio, tuttavia, appartiene alla statualità dell’essenza come tale e quello deve essere applicato se necessario con forza, è quasi una tautologia.

Il mandato di arresto contro Gaddafi non significa nient’altro e niente di meno che quell’applicazione del monopolio nazionale è stata dichiarata un crimine. La conseguenza è che gli stati sono sovrani soltanto per quanto fa appello a ai cinque membri di consiglio di sicurezza permanenti e che la sovranità di qualunque altro stato è sospesa. Sospeso ma non a favore di un sistema giudiziario globale, ma a favore di una tirannia globale.

Diesen Beitrag weiterlesen »

Perché? Riflessioni sul massacro di Oslo

[Machine translation. No liability for translation errors. Traduzione automatica. Nessuna responsabilità per errori di traduzione.]
Comments in English, please. View original article

[Originalmente inviato da Manfred in tedesco (“Warum? „) nel blog korrektheiten.com sabato sera, un giorno dopo Oslo. Traduzione da John Haase e da Kairos]

Suppongo che nessuno di noi dimentichi mai l’incubo delle 24 ore poiché una bomba ha esploso nel centro di Oslo. Il fatto che il massacro seguente è stato diretto contro i bambini non può essere spiegato con strategia politica e molto più di meno essere giustificato da. Ho bambini io stesso. Non c’è destino peggiore per tutto il genitore che perdere un bambino. Mi addoloro con le vittime e le loro famiglie e prego per loro.

Questi parenti – genitori, fratelli germani, amici – e l’intero pubblico, finchè non occupato con autoaffermazione dei loro concetti amati del nemico, hanno un diritto di sapere, come potrebbe venire a questo. E credo che la scena di Counterjihad- possa dire sempre più le cose importanti che i media della corrente principale, quello posso e non vederò nient’altro in questo avvenimento orribile di luglio, 22th del 2011 che una ragione di agitare la loro propria agenda politica e quella ha un interesse nel fare tacere la loro propria parte nei processi che guidano la gente completamente normale e pacifista in radicalismo. Possiamo dire più perché l’assassino – così sembra – stato vicino alla scena di Counterjihad- con la sua agenda politica.

IST non cinici quindi e naturalmente nessun tentativo poi di giustificare gli omicidi di Oslo affatto, dare un’occhiata alle tendenze che del sociale e politiche quello ha condotto all’attacco vizioso. Infatti, è necessario per rispondere che la domanda quella noi tutti ha: perché?

Tutti dipendiamo dai pezzi di informazioni dei media e devo invitare i lettori a mettere in discussione questi pezzi con scetticismo e sfiducia (non è impossibile che l’intero affare è “un’azione della bandiera falsa„, ha messo in scena per motivi politici. Se il sospetto muore e diventa impossible da eliminare che cosa è accaduto in una seduta che pubblica sarebbe un forte suggerisce affinchè sia una tal cosa.). Ciò ha detto e quindi molto cautios, vediamo – se ammettiamo la costruzione ufficiale per essere veri – la seguente immagine:

L’assassino era un esecutore solo (se i rapporti non confermati di un secondo uomo sono veri che è probabilmente una forma “di deux’as che del á del folie- conosciamo dalla baldoria di uccisione della colombina). Era un esecutore solo nello stesso senso di Marinus radicale di sinistra van der Lubbe, che ha bruciato il Reichstag nel 1933 era un esecutore solo. I nazionalsocialisti provati, come conosciuto comunemente, per incolpare del partito comunista – almeno questo tentativo era invano (possiamo già anticipare quei media tedeschi, seguenti lo sceme di 1933, useremo gli attacchi di Oslo per diabolize il counterjihadism). L’incendiario del Reichstag è venuto da un ambiente appartenente alla sinistra ultra- e le sue idee erano vero un’amalgama dai miscugli anarchici e comunisti, ma allo stesso tempo era su un solitario incrinato che ha creduto che in una situazione disperata – poichè i Nazis erano già in carica – ha dovuto cambiare la fortuna con un atto di disperazione.

Confrontato a van der Lubbe, che potrebbe indicare certa forma di razionalità politica (e non ha ucciso gli esseri umani), Breivik è appena un folle. Il piccolo che sappiamo circa l’assassino di Oslo – “un nazionalista bianco„, che ha voluto unire la destra, ma Nazis di odi ed ammira Churchill, “un cristiano conservatore„ chi è un freemanson allo stesso tempo – emphazises l’immagine di confusione e del desorientation che già è dipinto tramite il crimine.

Se è vero che cosa scrivono, Breivik ha preso una parte attiva nella sezione di commento del sito Web norvegese dicritica document.no fino ad ottobre scorso, dopo di che è scomparso dalla web-comunità conservatrice. I fili che tengono insieme i gruppi di Internet sono molto diluente che coloro che lega l’un l’altro gli amici reali. L’isolazione anche da questi legami delicati ad altri conservatori indica abbastanza bene che non era accessibile più per chiunque che potrebbe potere parlarlo dai suoi piani. Infatti, il suo disturbo di personalità ovvio indica che probabilmente non ha voluto essere parlato da ed in modo dalla sua discesa finale in follia abbia cominciato, che si è manifestata così terribile il venerdì il ventiduesimo luglio.

Ma le sue idee politiche prima di questo tempo, mentre possiamo ricostruire da pochissimo che sia stato conosciuto, sono tutto ma irrazionale. Per lui il fronte politico che ha importato non era quello fra il capitalismo ed il socialismo, ma fra nazionalismo ed internazionalismo. Ciò non proviene lontano da cui mi sono detto nella mia analisi del metaideology socialmente dominante che riduce tutti i non liberale e non socialista, id est posizioni politiche dell’non utopista.

Non è insano affatto precisare che le elite politiche, “scientifiche„ e di media di praticamente ogni paese occidentale hanno soccombuto ad un ideale utopistico, vale a dire un’un-mondo-utopia che è presentata noi dai suoi avvocati come paradiso di armonia, di pace, della giustizia e della tolleranza. La verità è molto meno appello: il percorso a questo nuovo mondo coraggioso è pavimentato con lo smantellamento della nostra gente e dei loro stati-nazione, la morte delle nostre culture e l’abolizione autentica della democrazia e di singola libertà. Ciò non è teoria di cospirazione pazza della frangia folle rightwing. Ciò è la politica ufficiale. Molto spesso uno deve soffiare soltanto leggermente sulla nebbia ideologica della guerra che è oggi discorso politico e la direzione dove capo si trasforma in tutta da eliminare.

Tutti per il maggior buon naturalmente. E poiché coloro che combatte contro i bravi ragazzi sono i ragazzi cattivi per difetto, questa ideologia ed i suoi servi non conosca tolleranza per i loro oppositori.

Poiché che soffrono dai risultati del metaideology sinistro resistiamo al risultato del suo ordine del giorno perché conosciamo tutti per scaturire che questo si concluderà in un pantano di caos, della violenza e della degenerazione, la nostra resistenza deve essere schiacciata: limitando il nostro diritto alla libertà di parola, censurando la stampa, esponendoci alla propaganda sempre presente. Evitando i nostri stati-nazione ancora in qualche modo democratici a favore delle entità politiche sovranazionali radrizzi davanti ai nostri occhi. E se tutto che non è ancora abbastanza: con forza pura.

Chiunque pensa che l’azione politica violenta sia abominabile perché in una democrazia che tutti sono permessi convincere la gente della sua causa attraverso i mezzi pacifici non risiede ovviamente su questo pianeta.
Vive in un ingannevole media-creato. In questo dreamworld la violazione costante e sistematica dei diritti politici dei nemici di sinistra o è trascurata complessivamente o persino è celebrata come vittoria “nel gegen senza fine Rechts di Kampf„ (una campagna di stato contro il diritto politico, le espressioni traduce letteralmente: “La lotta contro il diritto politico„. Appena faccio devo citare che “la destra„ è qualunque le elite dicono che è). In Germania è possibile denunciare anche i partiti liberali come “muore Freiheit„ (libertà) e quei leggermente conservatori quale “il pro Deutschland„ (per la Germania) come Nazis. Ciò rende qualunque genere di fare una campagna politico significativo virtualmente impossibile. Peggio ancora, le elite presentano questa orgia antidemocratica noi come lotta per la democrazia. Non ottiene molto più orwellian di questa.

Tutta l’opposizione fondamentale contro l’immigrazione, l’islamizzazione, tasse sempre in aumento per costituire un fondo per ancora un altro progetto utopistico inutile o il trasferimento delle sovranità del nostro paese nei burocrati non eletti dell’Unione Europea è annegata in un’onda di marea delle bugie, delle insinuazioni e degli insulti diretti. Ciò non è malgrado ma il becauce del fatto che ha detto l’opposizione rappresenta l’opinione della maggior parte della gente in ogni paese europeo. Questa maggioranza immateriale deve essere evitata di trovare un punto di cristallizzazione, affinchè non si manifesta politicamente. Ciò è la ragione per “il gegen Rechts di Kampf„ (lotta contro la destra) detto precedentemente e questa è dietro l’ordine del giorno dei media stabiliti, di ogni partito politico stabilito, di ogni istituzione ufficiale e della fabbrica ideologica liberale del veleno a che a volte così lusinghevolmente ci riferiamo come “gli studi umanistici„.

Ciò lo rende facile a unterstand perché qualche gente ricorre alla violenza politica. Se le richieste di governo dei suoi oppositori da agire secondo il regolamento democratico ma non riesce a fare lo stesso in cambio violenza è il risultato inevitabile. Nel passato, quando la sinistra stava soffrendo dall’oppressione stessa ha conosciuto molto bene questo collegamento. Al giorno d’oggi, mentre essi o i loro sostituti pseudoconservative o pseudoliberal sono nel potere provano senza dubbio che il potere corrompe coloro che lo maneggia.

Durante gli anni scorsi, l’odio si è accumulato costantemente fra i conservatori, anti–globalists e quelli critici di Islam. Questo odio non è odio contro Islam. È una bugia per suggerire che siamo razzisti che odiano gli stranieri ed i musulmani. Il nostro odio è diretto contro un cartello dei potentati che non tengono riguardo per le regole democratiche, commettono il tradimento su una scala non veduta mai nel corso di storia dell’umanità e sacrificano il futuro dei nostri bambini e nipoti per la loro ideologia pomposa e perfino per il loro proprio interesse personale basso.

Ciò spiega perché un Islam-critico radicale non tenta di uccidere i musulmani ma le prese sui socialisti invece. Il mio orizzonte politico non riesce tuttavia, a rispondere alla domanda perché assassina i bambini e non i politici. Questo problema deve essere risolto dagli psichiatri.

I media che sono una pietra angolare importante del cartello suddetto di potere non discuteranno queste edizioni. Continueranno dire le loro bugie e gli eventi di Oslo notevolmente le aiutano per agire in tal modo.

Sì, è vero! L’odio fra l’opposizione opprimente è enorme nella misura in cui era soltanto una questione di tempo finché qualcuno non abbia fatto qualche cosa di drastico. È appena sorprendente che il primo uomo sopra la cima è della mente piuttosto instabile, incapace di controllare le sue sensibilità. per metterlo senza mezzi termini: uno psicopatico. Ciò spiega l’irrazionalità e l’infermità mentale quasi complete del massacro di Oslo.

Uno deve aggiungere comunque: le menti malate troveranno sempre una causa che le aiuta a razionalizzare la loro follia. Il conservatorismo servisce parimenti da Islam o qualunque altra ideologia. Pensi appena al Sauerlandgruppe (una cellula terrorista musulmana dei convertiti del tedesco etnico che hanno progettato un attacco e le bombe costruite ma infine non ha causato alcun danno perché i loro piani sono stati sventati dalle autorità di sicurezza).

È altamente probabile che i media tedeschi cominceranno demonizzare la scena e tutto il resto di Counterjihad che non sia lasciato ancora di più nei mesi da a venire. Certamente individueranno l’odio che così abbondantemente riteniamo. Sarebbe superfluo dal nostro lato lo nega. Naturalmente, un gruppo di persone hatefilled è probabile attirare gli psicopatici.

Tuttavia, questo odio è (eccezione fatta per l’assassino) non l’odio degli uomini che soccombono ad un’ideologia riempita odio nel proprio interesse ma l’odio degli uomini che sarebbero colonne della società nei periodi normali, ma ora deve testimoniare la distruzione di questa società dalle elite proditorie.

Diesen Beitrag weiterlesen »