Archive
Categories

Artikel-Schlagworte: „Stati Uniti“

Quattro tesi sulla Germania e sull’ovest

[Machine translation. No liability for translation errors. Traduzione automatica. Nessuna responsabilità per errori di traduzione.]
Comments in English, please. View original article

da Schattenkoenig

Per preparare per un’intervista con Carolyn Yeager, Schattenkoenig ha risolto in inglese i seguenti pensieri per evidenziare alcuni aspetti cruciali della situazione della Germania (e, generalmente l’ovest).

I. Il concetto tedesco di Geopolitik

Il termine descrive un profilo delle strategie politiche globali concentrate sulla Reich tedesca e fondate nella tradizione delle viste olistiche che avevano dominato il pensiero tedesco dai medio evo, quando la Reich (sacro romano impero della nazione germanica) aveva formato un genere di gancio d’ordinazione per le nazioni che hanno mantenuto la loro autonomia e carattere nazionale. Nella nuova età, un punto di vista più genetico è stato stabilito, dante il rispetto caratteri alla gente differente‘.

Più importante sembra a me piantarsi del tedesco Geopolitik in una prospettiva scientifica e razionale guadagnata di che cosa è dato naturalmente. Pensa alla gente a partire da cui realmente sono e da cui i loro potenziali realistici sono, invece di formazione della gente secondo una certa ideologia utopistica che è insufficiente per la realtà. I poteri vittoriosi sopra la Germania nel 1945 purtroppo stavano seguendo i concetti ideologici ed hanno avuti poco rispetto per stati naturali della gente‘. Se la realtà induce i loro punti di vista utopistici a venire a mancare, peggio lo fanno risultare per la realtà che saranno forzati al cambiamento del „“- fino a tutto il mondo sveglieranno in nuova Unione Sovietica totalitaria e dimisurazione senza libertà lasciata per parlare fuori i fatti.

Geopolitik era ben consapevole del fatto che c’erano poteri nel mondo che punta erigendo così sistema totalitario ed artificiale globale. Gli intellettuali tedeschi completamente avevano riconosciuto il capitalismo ed il marxismo liberali occidentali come due lati di una medaglia o, in di migliore analogia, di due armi in un movimento di tenaglia con lo scopo di sopraffare tutte le nazioni e di mescolamento loro in un sistema economico del mondo. Geopolitik era una teoria difensiva contro questi tentativi intrapresi dalla Francia, Gran Bretagna e, successivamente, dall‘Unione Sovietica.

L’ideale di geopolitica tedesca era la nazione organica del „“, ha definito come la gente fisicamente, morale ed economicamente in buona salute che realizza ottimamente i suoi potenziali dati. L’economia nazionale doveva essere salvaguardata da dipendenza agli interessi esterni, quindi un tentare d’ottenere l’autarchia del „“è stato adottato. Una nazione che può produrre tutto ha bisogno di e consuma presso i loro pensionanti custodetti è meno probabile essere ricattata o soffocata nel caso del conflitto.

Questo concetto era già una forte motivazione prima della prima guerra mondiale ed i nazionalsocialisti hanno aggiunto il concetto della purezza razziale del „“mentre hanno creduto il carattere di una gente e perfino delle sue decisioni politiche che sono determinated dalla sua genetica. Ciò inoltre ha condotto agli errori mortali, per esempio mentre hanno invitare l’Inghilterra ad essere un alleato naturale contro la Francia e la Russia. Non potrebbero essere ulteriori da che cosa poi realmente è accaduto, poichè la Gran-Bretagna (ed anche gli Stati Uniti) completamente sono stati insidiati e sovvertito stati da un potere clandestino capace della dominazione della gente completamente, economicamente e mentalmente.

Mentre la gente tedesca era ancora allora nella crescita demografica il concetto è stato sviluppato e la Germania già ha avuta un’alta densità demografica, il concetto importanza assunta di Lebensraum del „“. Anche l’idea che una più piccola nazione che non ha avuta opportunità di guadagnare l’autarchia e la forza da sè era di scomparire e condurre al suo maggior vicino sembra aumentare dai concetti più iniziali e soltanto è stata diffusa da Hitler e dai nazionalsocialisti come genere di darwinismo sociale delle nazioni. Il concetto ha niente a che fare con i genocidi o la gente di sterminio a favore di altra, ma poichè c’era una teoria in cui i paesi gradiscono il Belgio, il Lussemburgo o la Polonia non ha avuta prospettiva di esistenza molto più lungamente, non sembra più una grande cosa per pulirle deliberatamente fuori dalla mappa e per sottomettere la loro gente a dominio tedesco.

Il Geopolitik inoltre ha avuto poco rispetto per i confini attuali a causa dello stato naturale della Germania che non ha frontiere naturali e quindi che è conforme alle intrusioni straniere per secoli (per esempio i trenta anni‘ di guerra). Il solo pensionante di interesse era il „Volksgrenze “, che è stato permesso espandersi, anche conducendo ai mezzi militari, se la gente tedesca si espandesse continuamente.

II. Concetto tedesco ed occidentale di scienza economica

In un simile modo come Geopolitik, la vista tedesca sull’economia era integrata ed olistica. Era stato sempre un consenso, anche oltre il pensionante tedesco, che i mercati completamente incontrollati posano una minaccia severa contro libertà e sicurezza della gente e perfino potrebbero finire nell’inedia di massa e nel genocidio. In un’economia incontrollata per mezzo di „lo stato “là sarebbe attivo dei giocatori che tende al controllo mai maggior del mercato ed ai profitti mai maggiori e più il profitto un giocatore potrebbe fare, il più vigoroso e meno scrupoloso diventerebbe e come si preoccupa non per il benessere ma solamente suo della gente profitto, il risultato sarebbe un grande monopolio con i prezzi per le cose di bisogno fondamentale che il consumatore medio non può pagare.

Gli scienziati economici tedeschi e perfino da altri paesi europei quale la Francia, l’Italia o l’Inghilterra, erano informati che, per raggiungere lo scopo della prosperità nazionale, là ha dovuto essere stabilito un’economia controllata dallo stato per le cose dei bisogni fondamentali, quali l’acqua, l’elettricità, l’alimento, la comunicazione ed il trasporto.

Se state parlando oggi con liberalists economici e fornite questo fatto, denunceranno solitamente tali generi di pensieri per essere marxista del „“, „socialista “o altre parole dure. Inhalated il concetto di libertà totale di ogni movimento economico, particolarmente quella della gente e di soldi. Mentre agiscono in tal modo in oder per fare tacere l’opposizione anche prima che possa sviluppare i suoi pensieri completamente, non potrebbero essere ulteriori dalla verità. Infatti, il concetto della libertà totale del mercato è in sé molto più marxista dell’approccio continentale tradizionale all’economia.

Il liberalismo, mentre domina oggi i dibattiti scientifici e politici, viene da una scuola di pensiero completamente differente che non ha radici nella teoria tradizionale dell’economia nazionale. Coloro che ha formulato gli impianti essenziali sull’economia liberale ha avuto loro esperienza personale non nel campo di lavoro e di rifornimento lavoranti o d’organizzazioni per la gente in certa area ma piuttosto commerciata nel commercio transregionale o nei mercati azionari. Di conseguenza non è una sorpresa che il loro proprio interesse economico viene a dominare la loro costruzione teorica. Questa gente ha trasformato il loro interesse in nessun frontiere per commercio una legge economica centrale del „“, sebbene non fosse legge naturale come la legge di gravità ma richiesta alla legislazione.

Oggi la teoria del „“dei mercati liberi, che è in effetti un modo meravigliosamente senza problemi per globalmente il funzionamento delle preoccupazioni commerciali per guadagnare i gran quantità del profitto, anche osa forzare i flussi fondamentali del „quattro “sopra ogna singolo nazione. Questi flussi sono: Soldi (Investitions dentro e profitti fuori), merci (le risorse naturali DEVONO essere permesse fuori dappertutto, prodotti dentro dappertutto), informazioni (riguardo ai fattori di produzione) e mano d’opera. L’ultima cosa di questi è il più pericoloso di tutti, poichè un flusso libero dei lavoratori attraverso il globo si pianterà sull’intera gente e le forzerà in un sistema senza anima di sfruttamento ed in una massimizzazione dei profitti. Per assicurare questi quattro flussi, la strategia militare degli Stati Uniti considera di stabilire un quinto flusso: quello “dei servizi strategici degli Stati Uniti„, che realmente mezzi: Guerra con ogni nazione che resiste all’implementazione dei flussi.

Dove Marx critica il capitalismo del „“, è sempre questa forma di capitalismo che descrive. Dal punto di vista 19. del secolo in anticipo Germania, questa è per quanto ci sia falso mezzi reali di limitazione e di moderazione dei mercati dalla legislazione imponente a favore di benessere nazionale. La discussione principale di Marx‘ è: In un’economia poichè la descrive, la rivoluzione è una necessità. Ma poichè Marx considera la rivoluzione una necessità comunque, perché le cose non lasciate risultano realmente cattivo per le masse in primo luogo. Di conseguenza i capitalisti più senza scrupoli, i banchieri internazionali ed i marxisti hanno andato di accordo sempre così molto buon per i 150 anni ultimi. I marxisti, infatti, anche sono stormtroopers dei banchieri‘ che fanno il loro lavoro sporco ma necessario.

Il sistema della regola marxista verrà modo, sia via una rivoluzione marxista o come minaccia di strisciamento, poichè è oggi. Nè il liberalismo occidentale nè il marxismo classico condurrà le società europee ed americane da quel movimento di tenaglia. Forse una considerazione delle teorie continentali di lunga data ma a lungo dimenticate dell’economia olistica può fornire un’uscita.

III. Propaganda di guerra

A seguito dell’istituzione di grandi stati-nazione, i grandi eserciti regolari sono stati messi su e per fornire a questi eserciti un senso di cui erano per, gli stati hanno dovuto condurre la propaganda su una maggior scala. I potere occidentali, particolarmente Gran-Bretagna, hanno avuto molto presto questo punto. La Gran-Bretagna era la forza motrice nel encirculating la Reich tedesca, poichè, dalla posizione di no. 1, era impaurita di tutto il concurrent possibilmente che aumenta sul continente. Per preparare propagandistically una guerra contro la Germania, il Tavistock Institute del „con relazioni umane “è stato fondato. Mai sentito parlare? Ed ha luogo ancora in atto, per 100 anni ora. Questo istituto instrumentalized la diffamazione, l’infamia e le bugie per la causa di demonizzare la Germania come gente.

Per ottenere i legami di guerra ha venduto ai cittadini britannici semplici per il finanziamento delle misure della guerra della Gran-Bretagna, l’istituto installato in loro manifesti della propaganda l’idea della Germania che punta che conquista l’intero mondo e che asservisce Britanni. Hanno sparso le bugie dei soldati tedeschi che tagliano mani dei bambini‘, colza le suore belghe e trasformanti i soldati britannici caduti nell’alimento dei maiali – anche in WWI!

C’è questa persona nominata Edward Bernays. Era un ebreo americano, un nipote a Sigmund Freud. Poichè la rete ebrea ha voluto l’America aderire alle forze con la Gran-Bretagna contro la Germania, Bernays è andato in Gran-Bretagna ed ha funzionato nel Tavistock Institute con lo scopo di propagandare fino alla gente americana finché non credessero la guerra contro la Germania, a cui gli Stati Uniti non hanno confinato ed a cui non ha posato mai una minaccia diretta contro, era una necessità. Potete pensare ad un maggior atto del tradimento che entrando la vostra patria in una guerra a favore di un potere straniero, senza l’interesse minimo per se stesso? Dopo che la guerra si era conclusa, Bernays instrumentalized alcune delle tecniche propagandistic per la pubblicità e per le campagne pubbliche, che sono stato conosciute come le pubbliche relazioni.

La Germania non ha avuta niente mettere contro questa perfidia. Ha provato a presentare i fatti e le figure circa formazione nazionale, spesa per le forze armate e la quantità di navi di guerra costruite per invalidare le accuse di essere „barbaro “, „alla ricerca di guerra “o militarista del „“. Purtroppo, la verità circa questi argomenti è soltanto presentabile come numeri ed i manifesti della propaganda che presentano i numeri non sono molto presunti prendere occhi della gente‘ e portare in soldi dai legami di guerra. Soltanto il del 1917, i tedeschi hanno fatto il loro primo manifesto solo immagine della propaganda, mostrante un soldato con il siegen dei uns di Helft del „di parole “(aiutici vittoria). Ha sollevato dieci volte il risultato dei manifesti precedenti. Tragicamente, prima che la Germania perdesse WWI militarically, ha perso propagandistically la guerra.

E questa tragedia anche ripetuta in WWII, come la Germania aveva ricavato le conseguenze dal disastro della propaganda in WWI. I rami propagandistic degli alleati di Goebbels‘ il ministero per il chiarimento pubblico e la propaganda, che successivamente è stata demonizzata come dire le bugie malfamate, aveva trovato realmente appena un modo di mettere le cose nei titoli orecchiabili mentre‘ hanno sparso le bugie ancor più diaboliche sopra il mondo. Purtroppo, il potere che si è trovato molto più di meno perso ancora e poi è stato incolpato di tutti i peccati ogni potere di combattimento aveva commesso. Cerchi appena il nome di Ilja Ehrenburg se volete sapere di che genere la propaganda di guerra degli alleati‘ era.

IV. The situation in Germany today

Any German who still thinks the German education system will provide him with an adequate mindset is hopelessly enslaved by the Matrix. Germany today is not a free country, but the elites never stop praising their system as „the most democratic, the most free state ever in existence on German soil“. In fact, you are free to consume drugs, you are free to kill your children as long as they are yet unborn, you are free marching naked through the streets on one of those notorious CSDs – but you are NOT free to call this kind of „freedom“ decadent and menacing to our future. You are also not free to claim that the procreation of imported Islamic minorities will not only put these symptoms of decadence to an end but also will bury the small rest of our civil rights when they start struggling for the installation of Sharia Courts.

This struggle is IMO about to come, but I don’t consider it to be possibly successful. Islamists have been brought in in masses to destroy the traditional character of the country, to riot in the streets and to stoke fears among the populace, but the main purpose is to make the peoples more likely to accept a totalitarian control system, a Police state which is designed mainly by the EU. The Federal Republic is even eager to deconstruct its own statehood, its own possibility to handle the coming conflicts because the FRG-Pseudo-Elites are so eager for careers in Bruxelles and are, of course, highly confident in the European Utopia. What the average German says about this bureaucratic juggernaut doesn’t matter at all, as with modern media manipulation tools in „modern-day Democracy“, the „Souvereign“ (i.e. the average) can be forced into arbitrary states of mind.

In 2007, I took part in a demonstration in Bruxelles on September 11th in order to commemorate the victims of the New York atrocity. At that time I was still very much „critical to Islam“ and believed the lie set up by people like Ralph Giordano („Not migration is the problem, but Islam is“ – in fact it’s just the other way round). But nevertheless the event was forbidden by the Communist Bruxelles mayor (in Belgium, unlike in Germany, mayors even have the power to forbid demonstrations). Heavy armed police forces were out on the streets, with armored cars on every corner. I saw a man arrested for nothing but standing with a Crucifix and recitating verses from the Bible. I saw people getting handcuffed for flying national flags. Later I heard that there were even MdEPs (Members of European Parliament) and members of the national parliament of Belgium, of the group Vlaams Belang, heavily beaten up and taken into arrest. The Bruxelles mayor had deliberately ordered French-speaking police forces from the Walloonia to „pacify“ the situation, exploiting the inner-Belgian national conflict for his purposes. In Bruxelles, the Muslim part of the population was then already 57%, and the Communist Party led a coalition with several Islamic fractions in the town hall.

In 2008, there was a rally organized in Cologne called „Antiislamisierungskongreß“. A few hundred demonstrators were present, but the official city government organized a counter-demonstration which consisted of more than 20,000 leftists and „Gutmenschen“. The mayor of Cologne, whose son was even killed by a Turkish car driver in 2001, called the conservative demonstrators „braune Soße, die ins Klo gehört“ (brown sauce belonging into a toilet). The Police „failed“ in protecting the demonstrators, of which some were heavily beaten up. A river boat they had rented for the day was thrown at with stones so it almost sank. Finally the whole event had to be blown off. Leftist and militant „Antifa“ forces, indoctrinated school classes, Marxist priests with their also indoctrinated parishes join forces with the official administration – and in the future also with the police – against those who simply rally for Germany to keep its German character. This mess is called „Aufstand der Anständigen“ (Rise of the Righteous).
To provide oneself with a more adequate picture of his country’s very own history, one has to really be both courageous and creative. There is a newspaper which is in fact just a little bit more right-winged than the Allied-licensed press cartel (Junge Freiheit). It comes out weekly on Fridays. Sometimes when I wanted a copy, all the copies from my local kiosque were sold out by Friday 12:00 and no copies were left. This wasn’t because of a high demand for the paper but because the copies were not delivered to the kiosque – some leftist working for the delivery company had got behind what was in the package and simply annihilated it. In another press shop I asked for that newspaper and almost was kicked out by the shopkeeper, who then got a highly red head and almost wasn’t able to speak properly how much she despised of „people reading such papers“, and she „didn’t want to have to do with such papers“.

And the Junge Freiheit is long not capable of providing you the entire picture. Articles on general history dealing with the national socialist epoque are quite sparse. I most profited from reading the „Deutsche Geschichte“, a revisionist magazine which appears six times a year. The Editor reported of one case in which shopkeepers were threatened to get their shops burnt down by Leftists for just having the Deutsche Geschichte in its shop! The Editor also organizes meetings with Revisionist experts. Those meetings regularly have to be cancelled, as there are Leftists who „inform“ the hotel owners on what kind of historical views their guests have, and then the hotel clerks refuse to grant access for the referents.

This is also the way Leftists deal with unwelcome political forces such as „Die Freiheit“ (which internally is, in fact, more liberal than the CDU) or „Pro Deutschland“. These groups are simply unable to find a location to conduct their party meetings at because the location owners always get „informed“ and then act as expected. Nobody can publicly allow himself to be courageous, as reputation can – and will – be immediately destroyed. Would you want to resist a force which is willing to rip you off everything you own and even threatens to harm your home and family?

The head of the right-wing NPD, Udo Voigt, also once got kicked out of a hotel where he was spending his vacation. The hotel owner’s „explanation“ was that the other hotel guests’ right for an undisturbed stay at the hotel would outweigh the right of Mr. Voigt to stay in the hotel. Furthermore, as a private businessman he was able to decide who he wanted to have business with and with whom not. Mr. Voigt went to a court, which ruled that the hotel owner was right in doing so.
Such was the state of the German Nation in the past decade, and the actual decade is far from doing any better.

Diesen Beitrag weiterlesen »

Kairos nel talk-show di RBN di Carolyn Yeager

[Machine translation. No liability for translation errors. Traduzione automatica. Nessuna responsabilità per errori di traduzione.]
Comments in English, please. View original article

Carolyn Yeager ci dice:

Sono felice di informare i lettori che Kairos sarà domani il mio ospite sul programma radio rapporto del revisionista, mercoledì 27 luglio sulla rete di radiodiffusione della Repubblica su Internet (www.republicbroadcasting.org). Il programma ventila dalle 9 di mattina a tempo centrale degli Stati Uniti di 10 di mattina. Ciò è lo stesso programma che Manfred è comparso su parecchie settimane fa (vedi il post precedente del blog).

Così se volete sentire Kairos parlare e rispondere alle domande circa “gli attacchi di Oslo,„ aria dentro domani. Un tempo centrale dei nove di mattina Stati Uniti è intorno alle 4 del pomeriggio in molta della Germania, appena di dargli un’idea.

A proposito: I miei propri colloqui con Carolyn ora sono infine disponibili, dopo là erano stati alcuni problemi tecnici:

4 luglio
5 luglio

Diesen Beitrag weiterlesen »

La terza guerra contro la Germania

[Machine translation. No liability for translation errors. Traduzione automatica. Nessuna responsabilità per errori di traduzione.]
Comments in English, please. View original article

La domanda cruciale a tutto il conservatore occidentale è perché le nostre nazioni sembrano completamente perdere la loro volontà per sopravvivere a e fiorire. Il seguente testo, in primo luogo pubblicato da Judith “in Vaterland„, dicembre 281h 2010, evidenzia i metodi con cui la nazione è stata fatta perde questo. Così questo articolo non è su autocommiserazione tedesca o sull’accusare le nazioni alleate. Colto che cosa è stato fatto in Germania come modello da applicarsi dovunque.

Traduzione da Manfred Kleine-Hartlage:

In suo libro “muore il der Niederlage di Psychologie„ (la psicologia di Deafeat), chiamate di Thorsten Hinz “la terza guerra contro la Germania„:  Il tempo dopo del 1945 in cui dopo le bombe che la guerra psicologica ha iniziato – una guerra che non si è fermata finora. Nomi di Hans-Joachim von Leesen in suo degno il saggio leggere le istituzioni, i mezzi, i metodi e gli assistenti compiacenti.

La rieducazione dei tedeschi come parte di guerra psicologica

Hans-Joachim von Leesen

La terza guerra contro la Germania

[…]

„Estingueremo l’intera tradizione tedesca. “

Dopo la guerra Archibald McLeesh, poi Segretario di Stato di delegato Stati Uniti, che aveva fondato, nel 1939, l’istituzione della guerra psicologica in U.S.A., alla conferenza di Potsdam definita lo scopo della rieducazione: per cambiare il carattere e la mentalità della nazione tedesca, di modo che la Germania, per concludere, una vita senza controllo ha potuto essere permessa. Ciò ha richiesto inevitabilmente un trattamento dei tedeschi comparabili a quello di un criminale in una prigione moderna. „Estingueremo la tradizione del tedesco di tutto. “Alla conclusione di questo processo, “una rieducazione tedesca di auto„ dovrebbe stare (dettagliato in Schrenck-Notzing, in Charakterwäsche come pure in Mosberg, rieducazione).

Inferiorità psichica generale del „dell’essere umano tedesco “

“Nel rapporto di una conferenza sulla Germania dopo la guerra„, risolto di Summer, 1944 “dal comitato misto per la Del dopoguerra-Progettazione„ alla Columbia University, New York, l’orario è stato trovato per la rieducazione dei tedeschi che si sono trasformati in poi in una direttiva ufficiale sulla politica del dopoguerra americana. (riferito in Mosberg, rieducazione.)

È stata sviluppata dagli scienziati dalle facoltà di medicina,
psicologia, sociologia ecc.
Lo psicanalista svizzero C.G. Jung che ha appartenuto ai padri spirituali aveva messo in guardia contro rendere una differenza fra „“tedeschi rispettabili ed indecenti (citati in Mosberg, rieducazione). I tedeschi sono collettivamente „colpevole “. La ragione per questa è un’inferiorità psichica generale del „dell’essere umano tedesco “. Nel suo punto di vista i tedeschi “sono degenerati„. La sola efficace terapia era che i tedeschi dovevano essere fatti riconoscono la loro colpevolezza e che confessano pubblicamente continuamente essere colpevoli.

La confessione di colpevolezza di Stuttgart della chiesa protestante della Germania

Uno dei primi punti a questo scopo era la confessione di Stuttgart della chiesa protestante della Germania (EKD). Come i capi della chiesa protestante tedesca che ha appartenuto principalmente “a confessare la chiesa„ [Bekennende Kirche; un gruppo di teologi anti-nazista] provati per unire il Consiglio Ecumenico delle Chiese che stava sviluppando a quel tempo, la circostanza era che hanno dovuto confessare pubblicamente la colpevolezza tedesca. Segretario generale del Consiglio Ecumenico delle Chiese era del Visser’t olandese Hooft che aveva appartenuto durante la guerra al servizio segreto britannico.

Sul diciottesimo/sul diciannovesimo dell’ottobre 1945 i capi delle protestanti tedesche, dal vescovo Lilje e dal pastore Martin Niemöller al Dott. il Dott. Gustav Heinemann, hanno dichiarato la confessione desiderata, non solo per la chiesa protestante, ma per la gente tedesca complessivamente, così, per esempio, anche per i cattolici e quelli senza denominazione. (Dettagliatamente il professor Walter Bodenstein di teologia di Kiel nello schuldig di Besiegte del der del nur di IST del „? Muore il und il das Stuttgarter Schuldbekenntnis von 1945/Is di EKD soltanto il colpevole sconfigguto? Il EKD e la confessione di Stuttgart di 1945 “)

Stampa, radio, film

Continuamente, siete confrontato con il presupposto degli ri-educatori‘ che la colpevolezza collettiva dei tedeschi ha avuta sua causa nella loro disposizione biologica. Ciò doveva essere impressa sulla loro memoria fino a persuaderli essi di stessi. Gli strumenti erano i media, a quegli stampa, radio e film di tempo soprattutto.

In primo luogo, i media disponibili in Germania hanno dovuto essere rimossi. Sono stati vietati. Il punto seguente era di rimuovere tutti gli uomini e donne a partire da vita pubblica che potrebbe opporrsi a a rieducazione. Fra 314.000 e 454.000 persone (le informazioni in letteratura differiscono) sono scomparso nei campi di concentramento fino a tre anni, senza una base nel diritto internazionale
e senza accusa – dai capi di BDM [deutscher Mädels = lega di Bund l’organizzazione delle ragazze tedesche di Hitler, delle ragazze] fino agli alti funzionari di ministero, dai capi del gruppo locale del NSDAP, agli autori ed ai diplomatici.

Il personale delle società radiofoniche è stato allontanato, i giornalisti principali e gli editori erano incarcerati nei campi di concentramento. I media tedeschi in primo luogo sono stati sostituiti dalle stazioni radio dei governi militari alleati. Che cosa hanno dovuto pubblicare è stato consegnato dalle forze di occupazione e le loro agenzie giornalistiche, nella zona degli Stati Uniti la DANA, DENA successivo, nei Britannici sotto la direzione di Sefton Delmer, un uomo principale dello PSW, il servizio di notizie = lo GNS tedeschi. I giornali e le stazioni radio nella lingua tedesca sono stati vietati per pubblicare qualche cosa ma che cosa queste agenzie hanno fornito.

Dopo che alcuni cronometrano uno ha allentato il politicy del personale ed inoltre ha impiegato i giornalisti che non erano emigranti, ma è stato neutralizzato nel terzo reich per motivi politici. Dopo che un – due anni i primi redattori si sono preparati dal lavoro iniziato forze di occupazione. (Un’immagine impressionante è consegnata dai primi giornalisti tedeschi Richard Tüngel di ora e Hans Rudolf Berndorff in loro libro “il sollst Du del DEM Bauche del Auf kriechen„ che è stato publicato nel 1958.) La campagna nella zona degli Stati Uniti capo da Leon Edel, Eugene successivo Jolas. La testa degli addetti stampa era il funzionario dell’intelligence Alfred Rosenberg.

Controllo rigoroso

I giornalisti tedeschi hanno lavorato sotto controllo americano o britannico rigoroso. Hanno dovuto implementare la strategia di tha di guerra psicologica. Lo scopo cruciale era che il „i tedeschi ha confessato la loro colpevolezza collettiva e che sono stati persuasi della loro inferiorità “, come Helmuth Mosberg scrive “nella rieducazione – la rieducazione e l’autorizzazione introducono la Germania del dopoguerra “, la sua dissertazione che inoltre è stato publicata come libro. Il „ogni giornalista ha dovuto essere un reeducator„.

Il carattere tedesco è lavato

A lungo termine, uno non ha potuto alimentare i tedeschi soltanto con i giornali ed i programmi radio delle autorità militari alleate. Così uno ha cercato i tedeschi che sono sembrato adatti da eseguire i giornali recentemente fondati. Circa quel Caspar von Schrenck-Notzing ha riferito già nel 1965 nel suo lavoro di base “Charakterwäsche„ che è comparso ripetutamente in nuove edizioni e recentemente in una versione riveduta. I nuovi editori tedeschi di rivista e del giornale dovrebbero rappresentare il „l’altra Germania “, cioè sono la gente che ha differito chiaramente dai tedeschi attuali. La competenza era secondaria, rispetto al carattere.

I poteri vittoriosi hanno supposto che la maggior parte dei tedeschi hanno avuti un carattere sbagliato perché erano stati modellati dalle loro famiglie autoritarie. Che genere di uomini ha dovuto appartenere alla nuova élite era stato risolto da un gruppo professionale di scienziati sotto la direzione di Max Horkheimer (noi lo incontrerà ancora poichè uno dei mentori della sessantottesima sommossa) e presentato in un „del lavoro di 5 volumi studia nel pregiudizio “, fra cui gli autori era il Fe. Theodor W. Adorno, Frenkel-Brunswik altro, Daniel J. Levinson, R. Nevitt Sanford. Hanno voluto scoprire e sterminare i pregiudizi da cui i tedeschi presunto hanno sofferto. Letteralmente: Lo sterminio delsignifica la rieducazione che accademicamente è progettata. “Con gli individui potenzialmente fascisti del „“dovevano essere scoperti.

Così uno cercato la gente cui nella personalità i valori tipici in Germania, come comportamento esternamente corretto del „, diligenza, abilità, pulizia fisica, salute e comportamento non critico “non sono esistito, perché queste qualità nascondono presunto il „una debolezza profonda del per possedere l’ego “. [No, questo non è un errore di traduzione! L’alleato considerato appena tali uomini qualificati per direzione dei media tedeschi che non ha avuta queste qualità. M.K. – H.]
Alle persone considerate sono state chieste, tra l’altro, come la loro relazione al padre e madre era. Uno ha preferito gli uomini che hanno avuti una relazione rotta ai suoi genitori, cioè non è stato costituito dalla famiglia tedesca autoritaria. E sono andato in avanti con la buona coscienza, mentre hanno considerare i tedeschi come il ill, come pazienti che hanno dovuto essere curati della sua paranoia. I nuovi editori di giornale e redattori capo sono stati presentati alle prove adatte e se risultassero avere tali caratteri rotti, sono stati messi nella rosa dei candidati.

Per così dire, come una ricompensa essi ha ricevuto l’autorizzazione per un giornale o una rivista, naturalmente ancora sorvegliato dagli addetti stampa. I nuovi editori di giornale hanno evitato offendere contro le regole date, altrimenti avrebbero perso l’autorizzazione o la loro posizione. La maggior parte hanno funzionato come richiesto e perfino le credenze reali hanno svolto un ruolo, come la maggior parte della gente preferisce essere dal lato del winnig.

Va da sé che le prove contro la classe dirigente tedesca e contro i criminali di guerra presunti e reali hanno fatto una maggior parte nella rieducazione. La prova nel tribunale militare internazionale di legge a Norimberga contro i capi della Reich come pure quelle seguenti della giustizia militare americana sono state riferite dai giornali dei governi militari alleati. Hanno dovuto fare chiaramente la colpevolezza collettiva alla popolazione tedesca in dettaglio tutti i ed agli stessi, per giustificare i crimini di guerra alleati come per esempio la guerra aerea contro la popolazione civile.

Ogni giornalista deve essere un Ri-educatore

Tutte queste misure erano in accordo con la richiesta principale di guerra psicologica: per separare la gente nemica dai suoi capi. Ciò era già uno scopo degli alleati nella prima guerra mondiale quando il Kaiser allegorized come sgocciolatura del mostro con il sangue. Tutti i giornali come pure la società di radiodiffusione erano conforme al principio che ogni giornalista ha dovuto essere un Ri-educatore. Se non obbedisse a questo, ha corso il rischio per perdere il suo lavoro. Ciò ha spiegato specialmente la linea lealtà di editori e redattori (dettagliatamente Mosberg, rieducazione). Quando nel 1949 la Repubblica Federale Tedesca è stata fondata, l’autorizzazione della stampa dal governo militare ha terminato. Ma durante gli anni dal 1945 al 1949 si aveva istruito una più giovane generazione, che aveva attraversato la scuola degli Ri-educatori sorvegliati dai governi militari.

Ciò spiega perché oggi i giornalisti tedeschi,
comunque liberi nel loro giudizio sui singoli oggetti, devono essere d’accordo con alcune istruzioni base, Fe la colpevolezza collettiva tedesca e la responsabilità esclusiva della Germania della seconda guerra mondiale, tuttavia.

(…)

Diesen Beitrag weiterlesen »

U.S. Strategia per Europa: Rieducazione

[Machine translation. No liability for translation errors. Traduzione automatica. Nessuna responsabilità per errori di traduzione.]
Comments in English, please. View original article

In primo luogo pubblicato come moriamo Noi-Strategie: Europe di Umerziehung„ “in Korrektheiten„ l’11 febbraio 2011, da Manfred Kleine Hartlage

Traduzione ed introduzione: Kairos

Gli ebrei posano una minaccia risoluta contro le nazioni e la gente dell’ovest. Non sto essendo estremo o antisemita, quando dico così.

Mentre traducevo questo articolo ho seguito la discussione circa la risposta di Manfred Kleine-Hartlage’s a Lawrence Auster sul Korrektheiten, ai portoni di Vienna ed alla vista di Austers dalla destra.

È interessante vedere come i punti di vista della gente tedesca sono rivelati che sarebbe considerare automaticamente come “il razzismo„ e “l’odio„ se proposto l’altro modo intorno. Un commentatore ha inviato il proverbio latino “bovi del licet di Iovi del licet del quod non„ (che Giove può fare è vietato al bue).

Quando un tedesco chiamerebbe la gente americana (o il turco – perfino l’ebreo) – l’intera popolazione – “una minaccia contro le nazioni e la gente dell’ovest„ sarebbe “intollerabile„ ecc – la mia prima frase di provocazione è appena che cosa Auster ha detto circa i tedeschi. Ho cambiato appena “i tedeschi„ “in ebrei„ e “anti-Tedesco„ “in antisemita.„

Alcuni commentatori hanno negato l’influenza americana in Europa e perfino nel mondo arabo.

Grazie a Wikileaks abbiamo entrato una comprensione in politica estera americana e Manfred ha analizzato questa carta. In questo testo si può ORA trovare la prova degli obiettivi del cosiddetto (nuovo ordine mondiale) che non è una teoria di cospirazione. Manfred ha scritto sui portoni di Vienna:

Penso che speculando circa “una cospirazione„ sia inutile. Indovino che ci sono cospirazioni, ma la maggior parte del lavoro è fatto apertamente. “Le reti„ che mi riferisco a sono ben note: CFR, ponte atlantico, Bilderberg, Consiglio americano sulla Germania ecc e molte istituzioni relative che non celano affatto su che cosa stanno puntando: Avete appena tradurre le loro frasi ideologiche in inglese normale per vedere che cosa vogliono. La coordinazione all’interno di questa rete non funzionerebbe se ci non fosse un consenso di base ideologico.

Penso che molti lettori americani o britannici rifiutino l’idea che i acteurs globalistic dietro il NOW sono i nemici peggiori a tutte le nazioni, perché non gradiscono l’idea che le loro elite sono criminali. Bene, non gradisco la conoscenza circa come il criminale il gabinetto del cancelliere Merkel è, l’uno o l’altro, perché è molto imbarazzante. Ma aborro ancora di più se si mi prende in giro come i nostri politici fanno.

E nessuno – specialmente non Manfred Kleine Hartlage, l’autore “del Das Dschihadystem„ (il sistema di Jihad) – dice che l‘Islam era tutto il buono a noi. Ma pensi a cui questa “religione„ assomiglierebbe, se non avessimo aperto mai i nostri confini per immigrazione di massa dei musulmani. Perché dovremmo anche ci preoccupiamo che cosa fanno nel loro deserto? Perché dobbiamo assicurare il nostro traffico aereo quasi in un modo del maniaco? Potrebbe ci essere il terrore islamico in città americane ed europee, se non ci fossero musulmani che potrebbero effettuare tali attacs terroristi?

Così, quando leggete questa analisi, tenga in mente che non è la gente americana che sia criticata, ma il governo americano e parecchi ONG. Un ordine del giorno, un’ideologia che distruggeranno tutta la cultura occidentale, se non la fermiamo – e la distruggerebbero anche se non c’era Islam affatto!

Kairos-

Come l’autore, sottoscrivo che cosa Kairos dice. Sono bene informato che la maggior parte dei Americani nè sanno nè sono d’accordo con che cosa è descritto qui sotto come strategia dei loro capi per Europa e che questa strategia è in nessun caso nel loro interesse. Così quando mi riferisco “all’America„ in questo testo, questo significa le elite di decisione.

– Manfred Kleine-Hartlage –

Wikileaks rivela una strategia degli Stati Uniti per la Francia

Ancora c’sembra essere la gente che considera Wikileaks un’impresa sopravvalutata cui delle pubblicazioni troppa confusione è fatta. Tale gente non potrebbe spiegare finora perché il governo americano perseguita Wikileaks ed il suo fondatore con tale odio ardente. Ora, al più tardi, tuttavia, tutti dovrebbero sapere meglio: La pubblicazione di un documento strategico dell’ambasciata degli Stati Uniti a Parigi, includente niente di meno che un programma americano per un’inversione ideologica e culturale del palo e forzante nella linea di Francia. Ciò evidenzia i metodi con cui paesi tematici di U.S.A. gli interi – contro volontà della loro gente e dietro la parte posteriore del pubblico – al suo interesse ideologico e elettrico politico.

Finora è stata bisbigliata soltanto nei posti adatti dei Ora teorici ed è stata allontanata dall’opinione pubblicata – a condizione che la notasse a tutto come “teoria di cospirazione„. Ora che abbiamo una comprensione diretta nella cucina della propaganda degli Americani, dovremmo afferrare l’opportunità di valutare la conoscenza che abbiamo vinto:

La carta è tanto più informativa poichè viene da un ufficio secondario, vale a dire da un’ambasciata, che ordinariamente non elabora i progetti politici, ma li implementa; e solo perché l’autore ovviamente non lo trova necessario spiegare la legittimità degli obiettivi ed i metodi descritti in verso i suoi superiori, è evidenti che già ammette il loro consenso. Possiamo supporre che la strategia sviluppata in questa carta è rappresentativa per politica estera degli Stati Uniti e che U.S.A. persegue le strategie comparabili inoltre in altri paesi.

In questo contesto è interessante, per esempio, che la carta deplora:

I media francesi rimangono in modo schiacciante bianco, con soltanto gli aumenti modesti nella rappresentazione di minoranza sulla macchina fotografica per i notiziarii televisivi importanti.

In Germania questo fastidio rispettivamente la sua rimozione era precisamente un oggetto “del patto di integrazione„ [fra i capi dei musulmani e del governo federale]. Ché coincidenza!

Interessante, tuttavia, è il implicitness con cui i francesi indigeni sono caratterizzati dal fatto che sono “bianco.„ Per gli Americani che è apparentemente abbastanza naturale consideri questo un’edizione razziale – mentre gli oppositori di questa politica, non appena la indicano, sarebbero accusati subito “del razzismo„.

La carta indica che la politica estera americana è destinata per influenzare non solo la politica corrente dei suoi alleati, ma anche la composizione delle loro éliti, con importanza particolare sulle éliti future. Queste éliti francesi future devono essere reclutate ed indottrinate in un modo che la loro ideologia è compatibile con quella delle éliti americane. Se è compatibile con quella della gente francese, inoltre, è scadente; otterremo. Ciò ha piccolo da fare con i metodi usuali di influenza diplomatica. Piuttosto è comparabile al tentativo di non influenzare una persona parlando con lei, ma manipolando il suo cervello.

Appena il fatto che questo può essere provato, vale a dire senza un segno di cattiva coscienza o persino consapevolezza di un problema, indica che l’idea della sovranità nazionale non svolge ruolo nel pensiero alle éliti politiche americane. Che cosa era sempre valido per molto citato “il cortile„ dell‘America, per America Latina, ora inoltre è valido per gli stati di Europa.

Se ora esaminiamo questo testo riguardo agli obiettivi, all’ideologia ed ai metodi dell’influenza americana, vinciamo almeno una risposta parziale alla domanda, perché la popolazione europea È ovviamente nell’ambito del periodo di un’ideologia autodistruttiva e perché questa ideologia è affermato determinato più vicino veniamo ai centri di potere sociale. Non è appena una coincidenza, ma risultato di influenza strategica, che appena le éliti, di cui il lavoro è tradizionalmente la conservazione e lo sviluppo di una comunità, fanno esattamente l’opposto.

Obiettivi della strategia degli Stati Uniti in Francia

Lo scopo di questa strategia è, generalmente l’implementazione “degli obiettivi dell’americano ed i valori„. Che cosa suona così irrilevante che uno vorrebbe trascurarlo, realmente contiene le implicazioni politiche esplosive. Una tal frase è lontano da essere manifesta: Molti Americani non possono essere informati di, ma il collegamento “obiettivi ed i valori„ di parola è una specialità americana. Nella politica estera pensi – i carri armati di altri paesi uno possono anche parlare dei valori come pure circa gli obiettivi o gli interessi. Ma per imballare entrambi in una formula, è tipico non solo per quella carta, ma in generale per la lingua politica dell‘America e soltanto dell‘America. Gli europei continentali con il loro approccio piuttosto cinico alla politica tendono a considerare questa enfasi sui valori appena un ornamento retorico cui elettrico politico e da interessi economici decorativo sono travestiti. (La maggior parte dei europei sono stati istruiti in una tradizione cattolica o luterana ed il collegamento tipico puritano di fede ed affare – o “obiettivi e valori„, valori ed interessi – è sconosciuti a noi.) L’evidenza, tuttavia, con cui l’uso degli Americani questa formula non è del genere che esprime una frase banale, ma riflette un’ideologia profondamente interiorizzata.

Fino alla lingua politica dei paesi europei si riferisce “ai valori„, questo accade principalmente in relazione ad una concrezione – i valori democratici, i valori ecc. del liberale. Ma sarebbe estremamente sconosciuto se Foreign Office tedesco parlasse “dei valori tedeschi„ e dichiarasse la diffusione loro lo scopo della sua politica. Ciò è, ancora, una caratteristica americana specifica. Qualunque i valori citati possono essere – ed otterremo sopra a cui questi sono: Sono i valori americani espressivo dichiarati, che implica: Una cosa non sono certamente: Valori francesi.

Per alienare una nazione straniera da se stesso, i suoi valori e le tradizioni, sembra essere uno scopo legittimo di politica estera americana. Sebbene la carta definisca lo scopo come conduzione indietro dei francesi ai loro propri valori (o piuttosto a che che cosa l’amministrazione di Stati Uniti considerare come tali), il fatto stesso che gli sforzi dall’estero sono considerati necessari rivela che stiamo parlando della rieducazione.

Il motto è: Se che cosa è chiamato “i valori americani„ non è universalmente accettato in realtà, cambi la realtà! Se la diffusione “dei valori americani„ servisce a promuovere gli interessi americani, o se vice versa servire americano di politica di potere la diffusione di questi valori, è inutile quanto la domanda se la gallina o l’uovo è venuto primo allo stesso modo era impossible da determinare per l’Unione Sovietica la relazione dell’ideologia e della politica di potere trattando quello in funzione dell’altro. È circa due componenti dello stesso approccio politicial che si sostengono. Esattamente questo, interiorizzato come fatto manifesto, è implicato nella frase “i valori ed interessi americani„.

L’ideologia dietro la strategia degli Stati Uniti

La vista americana tradizionale della democrazia è che ci dovrebbero essere governi

derivando i loro poteri giusti dal consenso del governato.

La democrazia significa che la gente determina da cui è governato. Tuttavia, la strategia degli Stati Uniti è basata sopra abbastanza un’ideologia differente, come diventa ovvio in carta di Rivkins: La democrazia è se tutte le minoranze etniche e religiose sono rappresentate nelle éliti di decisione.

Non il fatto che le éliti francesi selfrecruiting ad un grado insolitamente elevato è il problema dal punto di vista americano, almeno non di per sé. Per questo ci sono ragioni sostenibili: Se uno può criticarlo o giustificare, in tutti i paesi occidentali “democrazia„ realmente consiste basicamente nella probabilità decidere quale di due gruppi di élite governerà. È il più notevole che cosa l’ambasciata degli Stati Uniti realmente critica:

Non è problema che l’accesso alla politica attiva è rifiutato tradizionalmente alla vasta maggioranza del francese. Ma è un problema che le minoranze si escludono, l’uno o l’altro. Implicitamente, l’idea di una gente, consistente degli individui liberi con gli stessi diritti, è smessa a favore dell’idea “della nazione„ come disposizione fra i gruppi etnici; se ci non è una gente, ma vari di loro nello stesso stato, quindi interamente devono essere rappresentati. Tuttavia, in questo modo l’idea della democrazia nel senso classico della parola inoltre è abbandonata. L’ipocrisia della frase per aiutare i francesi a realizzare “i propri ideali egalitari della Francia„ o “di realizzazione dei suoi valori democratici rispettati più completamente„, risulta qui. È piuttosto circa la nuova interpretazione dei concetti come “il egalitarian„ e “democratico„ a qualcosa che non abbia avuto probabilità essere consenso anche in U.S.A. – meno di tutti in Francia; senza citare questa nuova interpretazione con appena una sillaba. Rieducazione.

Si suppone che la Francia non sta andando trasformarsi in in un melting pot del genere U.S.A. – parzialmente illegale – reclamo da essere, ma che particolarmente i musulmani, ma anche i nero, ancora riserveranno la loro lealtà in futuro al loro proprio etnico o gruppo religioso. L’accesso all’élite, secondo la carta, non dovrebbe dipendere così dal superamento il questi atteggiamento ed identificazione con la gente francese, ma è propagato come una destra è derivato “dalla democrazia„.

In questo modo, una società splitted in parti è sollevata ad un ideale utopistico ed a questo appena con il reclamo impedire che la Francia “sarà un paese diviso„. Neolingua.

Qui, l’amalgamazione dell’ideologico con la componente elettrico politica di questa strategia compare come in un manuale:

… le ingiustizie innegabili appannano l’immagine globale della Francia e diminuiscono la sua influenza all’estero. Nel nostro punto di vista, un’omissione continua di aumentare l’opportunità e fornire alla rappresentanza politica genuina per le sue popolazioni di minoranza ha potuto rendere la Francia un paese più debole e diviso. Le conseguenze geopolitiche della debolezza e della divisione della Francia colpiranno avversamente gli interessi di Stati Uniti, come abbiamo bisogno di forti partner nel cuore di Europa di aiutarci a promuovere i valori democratici. Inoltre, l’esclusione sociale ha conseguenze domestiche per la Francia, compreso l’alienazione di alcuni segmenti della popolazione, che può a loro volta colpire avversamente i nostri propri sforzi per combattere le reti globali degli estremisti violenti. Prosperare, classe politica francese inclusa aiuterà l’avanzamento i nostri interessi in democrazia l’espansione e la stabilità aumentante universalmente.

La gente francese deve smettere di perseguire i suoi propri interessi perché la gente del terzo mondo prevede – come ricompensa per l’accettazione “dei valori americani„ (e delle basi militari) – la destra unire senza ulteriore difficoltà ogni gente europea dello stato senza dovere assimilare anche culturalmente. Che cosa è l’esistenza della gente francese, che cosa i suoi diritti, che cosa i suoi interessi, confrontati alla vista elevantesi, “per spargere la democrazia e la stabilità universalmente„?

Uno vede qui come semplificandolo eccessivamente sarebbe di capire soltanto questa politica come “imperialistico„ nel senso più stretto, che implicherebbe che “l’ovest„, o persino U.S.A., vuole governare il resto del mondo; è tanto un aspetto di fusione la gente europea (e dell‘America bianca) con questo mondo e dell’instaurazione dell’ordine che permette questa fusione. È, bene, circa un nuovo ordine mondiale (NWO).

Ho detto precedentemente che cosa nel contesto di questo ordine deve essere capito dalla democrazia. La stabilità significa che ci dovrebbe essere non più gente che potrebbero poichè un’unità, capace di agire, eludere questo ordine, per non parlare anche della domanda. Poichè non è possibile sterminare la necessità umana di unirsi ai gruppi, uno sposta la formazione di gruppi al livello sub-nazionale, trasforma la società civile in una società delle tribù ed immobilizza queste tribù realizzando ai loro capi il profitto dalla pentola di carne del sistema. Con quello ha detto che veniamo ai metodi:

 

I metodi di cambiamento etnico della Francia o: Come fare una nazione commettere suicidio

Tattica 1: Impegni nel discorso positivo

In primo luogo, metteremo a fuoco il nostro discorso sull’emissione della parità di opportunità.

Lo stessi trucco con cui le ideologie appartenenti alla sinistra sono messe sempre da parte a parte. Così come l’egualitarismo di genere (integrazione di genere), il hermaphroditisation sistematico (distacco. “Verzwitterung „) della società è appeso su a proposito “dei diritti uguali„ con cui deve non fare niente in realtà, una strategia della rieducazione, infiltrazione e la disintegrazione nazionale sta legando fino alla realizzazione di un’utopia sociale con l’argomento di “pari opportunità„.

Quando diamo gli altoparlanti circa la comunità delle democrazie, sottolineeremo, fra le qualità di democrazia, destra essere differenti, protezione dei diritti delle minoranze, valore della parità di opportunità ed importanza di rappresentanza politica genuina.

La propaganda ai termini del reinterpretate, vede sopra.

Nelle riunioni private, dirigeremo deliberatamente le domande circa la parità di opportunità in Francia verso ad alto livello, capi del francese di non minoranza. Piuttosto che ritirandosi dalle discussioni che comprendono due vacche sacre in Francia…

La pressione massiccia a porte chiuse in modo che nessuno ottenga l’idea chiedere dove parecchi cambiamenti, quello sembrano accadere da sè, viene da.

… continueremo ed intensificheremo il nostro lavoro con i musei e gli educatori francesi per riformare il curriculum della storia insegnato a in scuole francesi, di modo che considera il ruolo e le prospettive delle minoranze nella storia francese.

È circa i concetti di manipolazione della storia. Ho scritto un anno fa, questo appartiene al centro dell’ordine del giorno di NOW, “perché il globalismo è l’ideologia della decisione e, tra l’altro, questo significa che non ci possono essere concetti divergenti della storia! Non solo i fatti storici devono essere incontestabili, no, anche l’interpretazione di questi fatti e la prospettiva quale li esamina deve essere la stessa – da cui, tuttavia, non sarà il caso finchè le nazioni stesse sono padroni della loro storia e della sua interpretazione. Per ciascuna di loro possedere il concetto della storia sta modellando la sua identità. La storia è per la cosa circa lo stesso di nazioni come è memoria per l’individuo:  il termine per la comprensione come un singolo, rimanente identico con se stesso dalla nascita alla morte.

Una gente che smette il suo souverignity di interpretating la sua propria storia prima o poi cesserà di esistere. E, come ho dimostrato da qualche altra parte, questo è esattamente che cosa il NOW richiede.„

Alla conclusione di questo processo ci saranno, presumibilmente, libri di storia come già esistono in America, libri come questo:

Tattica 3: Esagerare aggressivo della gioventù del lancio

In terzo luogo, continueremo ed amplieremo i nostri sforzi di esagerare della gioventù per comunicare circa i nostri valori azionari con il giovane pubblico francese di tutti gli ambiti di provenienza socioculturali. Conducendo la tassa su questo sforzo, l’iniziativa di esagerare della gioventù della mediazione dell’ambasciatore mira a generare un positivo dinamico fra la gioventù che francese quella conduce a maggior contributo agli obiettivi ed ai valori degli Stati Uniti.

I vostri valori, questo è il messaggio, non sono quei dei vostri antenati, ma quei dell‘America. Spero che i giovani francesi si ricordino che “il Cappuccetto Rosso„ è una fiaba francese e pongano la domanda perché questa nonna sconosciuta ha così grande bocca, prima che sia troppo tardi.

Per raggiungere questi obiettivi, costruiremo sui programmi pubblici espansivi della diplomazia già sul posto alla posta ed elaboriamo i mezzi creativi e supplementari per influenzare la gioventù della Francia (…)Inoltre svilupperemo i nuovi strumenti per identificare, imparare da e per influenzare i capi francesi futuri. (…) Costruiremo sulle reti attuali della gioventù in Francia e creiamo i nuovi in Cyberspace, collegante l’un l’altro i capi futuri della Francia in un forum di cui i valori aiutiamo il toshape – i valori dell’inclusione, rispetto reciproco ed apriamo il dialogo.

Un sottile fa il lavaggio del cervello delle elite future di Francem in moda da implementare “i valori„ citati “da sè„.

 

Tattica 4: Incoraggi le voci moderate

In quarto luogo, incoraggieremo le voci moderate di tolleranza a esprimerci con coraggio e la convinzione. Costruzione sul nostro lavoro con due siti Web prominenti innestati verso i giovani musulmani di lingua francese – oumma.fr e saphirnews.com

Mi domando se i lettori musulmani di questi blog sanno circa con di chi servi trattano con?

sosterremo, formeremo ed impegneremo i media e gli attivisti politici che dividono i nostri valori.

Realmente non lasciano niente chance. I propagandisti globalistic futuri sono messi dall’inizio nei fori di inizio per la loro carriera di media.

Divideremo in Francia, con le comunità di fede e con il Ministero dell’interno, le tecniche più efficaci per l’insegnamento della tolleranza attualmente impiegata in moschee americane, le sinagoghe, le chiese ed altre istituzioni religiose.

La gente americana sa che tali tecniche di manipolazione di massa si applicano a se stesso a casa – orchestrato dal governo?

Ci impegneremo direttamente con il ministero dell’interno per confrontare gli Stati Uniti e gli approcci francesi ai leader della minoranza sostenenti che cercano la moderazione e la comprensione reciproca…

Il francese dovrebbe ottenere un’esercitazione in agitprop.

… mentre però confrontando le nostre risposte a coloro che cerca di seminare l’odio e la discordia.

Suoni abbastanza terrificanti. Poichè questa deve essere coordinata con il Ministero dell’interno, è probabilmente circa l’applicazione degli strumenti dello stato di potere contro i dissidenti. In Germania si chiama tale “lotta contro la destra„ e qui anche le istituzioni dello stato e della politica stabilita partecipano – in accordo con gli estremisti di sinistra che sono abbastanza semplici vedersi come combattenti contro l’imperialismo degli Stati Uniti.

Tattica 5: Best practice di propagazione

Fifth, continueremo il nostro progetto della divisione dei best practice con i giovani capi in tutti i campi, compreso i giovani leader politici di tutti i partiti moderati in modo che abbiano le borse degli arnesi e la guida da muoversi avanti.

Che cosa è fatto per i giornalisti futuri, è fatto inoltre per i politici futuri. Alcuni, vale a dire quei leali alla linea, sono sostenuti. L’altri avvertiranno probabilmente fisicamente i risultati dello scambio d’idee americano con il Ministero francese dell’interno.

Creeremo o sosterremo l’addestramento e scambieremo i programmi che insegnano al valore duraturo di vasta inclusione alle scuole, ai gruppi della società civile, ai blogger, ai consulenti politici ed ai politici locali.

Molti fili sottili danno la corda spessa del gallow.

L’ambasciatore conserva la sua migliore idea per l’estremità: la speranza ultimative,

che [giovani membri delle minoranze in Francia], anche, possono rappresentare il loro paese a casa ed all’estero, anche l’un giorno al culmine di vita pubblica francese, come presidente della Repubblica.

Quale documenterebbe la perdita di potere del francese indigeno, possibilmente in tali la presidenza di Barack Obama di modo aveva documentato “la conclusione della regola dell’uomo bianco„.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Diesen Beitrag weiterlesen »

Da un punto di vista tedesco: una risposta a Lawrence Auster

[Machine translation. No liability for translation errors. Traduzione automatica. Nessuna responsabilità per errori di traduzione.]
Comments in English, please. View original article

[Questo articolo, con un’introduzione del barone Bodissey, inoltre è stato pubblicato in portoni di Vienna]

Al 6 maggio, Lawrence Auster ha inviato un commento sulla reazione del ` s della Germania sulla morte del ` s di Bin Laden – un commento che evidenzia improvvisamente le tensioni politiche la maggior parte di noi non è normalmente informato di. Penso che sia interessante da esaminare la discussione del ` s del sig. Auster per fare chiaramente la natura di queste tensioni e che cosa potrebbero significare al Counterjihad.

Il punto di partenza del ` s di Auster è che il cancelliere Angela Merkel criminale è stato addebitato l’espressione della delizia sopra il crollo del ` s di Bin Laden. Poi cita uno scrutinio secondo quale „64 per cento dei tedeschi non vedono la morte di Osama bin Laden poichè qualcosa essere celebrato “. A Auster, questo indica la morte spirituale del „“portata sopra il „della Germania dall‘applicazione coerente di liberalismo “.

Ci sono alcuni punti il ` t del doesn che di Auster sembra capire: In primo luogo, la domanda non era se la morte del ` s di Bin Laden era buona o cattiva, ma se si dovrebbe celebrarlo. In Germania, molti terroristi sono stati uccisi con le polizie durante gli ultimi decenni ed alcuni hanno commesso il suicidio in prigione. In nessun caso ha fatto una soddisfazione precisa o una delizia di governo tedesco ed in nessun caso c’erano le celebrazioni pubbliche del genere che ora stiamo testimoniando in America. Celebrando chiunque la morte del ` s e sia quello di un ennemy, è considerata undecent in Germania e quindi, la dichiarazione del ` s di sig.ra Merkel era almeno gaffe imbarazzanti, indipendentemente da se era illegale oppure no. ` s qualcosa che non sia fatto semplicemente in questo paese.

Indosso il sig. Auster di colpa del ` t per non sapere e non capendo le abitudini di un paese straniero, penso appena che dovrebbe essere riluttante a giudicare che cosa ` t del doesn capisce.

Finora, questo è stato appena un disaccordo secondario fra la maggior parte dei tedeschi da un lato e la maggior parte dei Americani d’altro canto. Dato l’estrainetà di cui stiamo parlando, è scoraggiante che Auster afferra questa opportunità di avviare una valanga di odio e di pregiudizio contro la Germania, a cominciare da

Ed a proposito, perché stiamo tenendo 50.000 truppe degli Stati Uniti, ad un costo di miliardi un l’anno, in quanto terra morta? Per che scopo, all’infuori dell’alimentazione della loro economia, che sembra essere il più grande in Europa?

Bene, non sono qui proteggere la Germania dalle invasioni. Effettivamente, siamo invasi, poichè tutta la nazione europea è, ma gli Stati Uniti sono l’ultimo paese che vorrebbe proteggerci da che – prenderemo questo punto qui sotto. Gli Stati Uniti hanno basi in Germania perché noi forze in Medio Oriente siamo forniti di qui (e le persone rapite si distribuiscono di qui alle prigioni segrete di CIA intorno al globo).

Pensi appena, se i tracciatori di anti-Hitler nel 1944 fossero riuscito a ucciderlo e se un certo capo tedesco avesse espresso la sua gioia, questo giudice tedesco, se tradotto di nuovo a 1944, cercasse di punirlo. Indovino che la Germania non è cambiato così tanto dopo tutto, hmm? Il liberalismo puro, che i tedeschi nella loro completezza fanatica priva di senso dell’umorismo aspirano come all’opposto di totalitarismo nazista, è un’altra forma di totalitarismo. E allo stesso modo, come ho rilevato spesso, l’opposto sopranazionale Tedesco-sostenuto del nazionalismo nazista che ha cercato di distruggere le nazioni di Europa, inoltre sta distruggendo le nazioni di Europa. In un modo o nell’altro, se nella loro forma nazista o nella loro forma iper-liberale, i tedeschi posano una minaccia risoluta contro le nazioni e la gente dell’ovest. Per parafrasare l’osservazione famosa di Churchill circa i tedeschi, devono essere tenute ai nostri piedi, oppure andranno per la nostra gola.

Ed aggiunge

Non sto essendo estremo o “anti-Tedesco„ quando dico quello.

quale effettivamente indica che lui humourlessness del tedesco della parte del ` t del doesn.

I tedeschi sono d’accordo con me. Si vedono come minaccia contro altre. Ecco perché dicono che l‘UE è necessario, per tenerli, i tedeschi sempre minacciosi, nel controllo.

Molti tedeschi stanno parlando così, perché sono stati detti per parlare e pensare tali cose. Sono stati insegnati a a considerare mille anni di storia tedesca appena come preistoria di Hitler. Sono stati insegnati a a considerare la loro storia come soltanto una storia dei crimini. Sono stati insegnati a che sono il pericolo ad altri. Sono stati insegnati a che il nazionalismo del „e di patriottismo “è la stessa cosa e che l’ultimo è la radice di tutte le malvagità nel mondo. Sono stati insegnati a a odiarsi.

Ha cominciato dal 1945 con la rieducazione sopra e questa rieducazione ancora sta accendendo. Per avvelenare un’intera nazione con auto-odio risultato per essere un concetto di lavoro e questo concetto, una volta che applicato con successo, è stato generalizzato al mondo occidentale complessivamente e come il concetto di colpevolezza bianca del „“ora sta insidiando la nostra civilizzazione. Ciò è niente che dovreste incolpare dei tedeschi. Erano appena le cavie.

La milione-dollaro-domanda è: Perché questo è fatto e chi agisce in tal modo?

Il sig. Auster non può capire molto circa la Germania, ma ha capito abbastanza correttamente che indossassimo la parte del ` t le sensibilità del trionfo sulla morte del ` s di Bin Laden – non dovuto pacificazione, o liberalismo, o decadenza e non solo dovuto un concetto tedesco speciale del decence descritto precedentemente. Può essere scioccante alcuno, ma anche ai counterjihadists militanti come me indosso la parte del ` t.

Sì, Bin Laden era il nostro nemico, ma sulla lista dei nostri nemici non era numero uno e non numero perfino dieci. L’Islam sta marciando in avanti in Europa non tramite il terrorismo, ma tramite l’immigrazione e la lotta etnica, con appoggio importante dalle elite politiche internazionali. Non ha significato asserire una differenza fra le elite americane ed europee, perché tutte appartengono ad una rete transatlantica concentrata dentro, ma non limitato a, l‘America. All’interno di questa rete, le strategie sono rese compatibili a vicenda, di modo che c’è rigorosamente nessun qualcosa come una politica nazionale. Ci sono disaccordi sulle domande secondarie, ma la direzione generale è verso l’instaurazione della civilizzazione uniforme globale. L‘UE fa parte di questo processo e un analista che incolpa appena della Germania il quel, come Auster fa,

Il problema è che dall’l‘UE guidato da tedesca che nella mente tedesca è puntato su che sopprime la nazione tedesca, deve sopprimere tutte le altre nazioni europee pure. Ecco perché, appena poichè il nazionalismo tedesco non potrebbe essere permesso governare Europa, il anti-nazionalismo tedesco anche non può essere permesso governare Europa. La Germania non deve governare, periodo.

prova che il suo odio di un paese particolare è più forte delle sue capacità analitiche.

Perché è il potere principale nella guerra al terrorismo del „“allo stesso tempo che invita la Francia a aprirsi ad infiltrazione islamica e che promuove segreto questo infiltation, poichè noi per sapere da Wikileaks (e non c’è motivo di supporre che la stessa strategia non si applica ad altri paesi europei)? Perché la potenza europea sta unendo il più appassionato la questa Gran Bretagna guerra- – allo stesso tempo e con la stessa passione che si impegna nella sua auto-Islamizzazione? Perché sono i poteri anglosassoni, mentre alla guerra con più di un paese islamico, invitante Europa per ingrandire l‘Unione Europea sempre più, prevedibile con il risultato che la Turchia e l’Africa del Nord faranno parte del club, quindi aprente Europa ad una pletora di immigrati musulmani?

La risposta ovvia è che l’occidentalizzazione del mondo islamico e l’islamizzazione del mondo occidentale sono due lati della stessa moneta.

L’instaurazione della civilizzazione uniforme globale richiede la distruzione dei modelli tradizionali dei valori e delle lealtà. Le nazioni, religioni, tradizioni permettono alla gente di esprimere la solidarietà a vicenda; sono i nemici naturali di tutta la tirannia. Mezzi di globalismo per dissolvere questi legami che tengono insieme la società, rendendo ad uomini i meri consumatori e membri perfetti delle forze di lavoro salvo sistema globale delle istituzioni sovranazionali responsabili a nessuno. Un tal sistema di mobilità globale di capitale e di lavoro, cioè un’economia di mercato globale, tende all’anarchia al micro livello, quindi richiedente ulteriore autorizzazione del livello sovranazionale di applicare una pace che gli stati dell’individuo non possono più conservare.

Ciò è cui le classi politiche di tutti i paesi occidentali, compreso gli Stati Uniti, stanno lavorando per. I musulmani con la loro ambizione di Jihad e la sinistra con la sua utopia multiculturale puerile sono veduti appena come forze ausiliarie utili, che è la ragione per la quale sono date la loro testa.

Ciò è dietro gli slogan della democrazia di diffusione del „“e la libertà del „“e controllo del „buon “ecc; e questo è dietro le frasi di arricchimento culturale nel „“, tolleranza del „“, cultura benvenuta del „“ecc. È probabile che il responsabili credono in cui dicono. Probabilmente realmente credono che lavorino per un sistema di pace e di libertà. Purtroppo, questo richiede che gli oppositori siano non solo nemici, ma diavoli, apparentemente lavorando per la guerra e la tirannia. Il concetto utopistico del mondo del „uno “implica una iper-moralità e comporta la disumanizzazione del nemico.

Paesi avversari d’etichettatura mezzi degli stati canaglia del „“: per non rimanere con le norme giuridiche stabilite riguardo a questi paesi. Come il mio proprio paese due volte è stato dichiarato uno stato canaglia nel secolo scorso, conosco di che cosa sto parlando e vedendo quanto anche un mero sondaggio d’opinione provoca facilmente l’odio etnico anti-Tedesco puro fra gli Americani (penso che atteggiamento del ` s di Auster sia rappresentativo), ` t di isn duro per immaginare che cosa la reazione sarebbe se la Germania combattesse seriamente l’islamizzazione. Anche i conservatori gradiscono Auster, io suppongono, ` t del wouldn fanno una pausa il nostro lato.

La tortura dei terroristi cosiddetti a Guantanamo ed altrove non fa un’eccezione dalla regola dovuto i requisiti irrefutabili di sicurezza nazionale (a proposito: se fosse necessario da esaminare il driver del ` s di Bin Laden, perché era non necessaria per esaminare Bin Laden egli stesso?) ed il cadavere di lancio del ` s di Bin Laden nel mare è la conseguenza di questa de-umanizzazione. Allo stesso tempo, è un avvertimento a tutto l’oppositore del nuovo ordine mondiale, Fe per i counterjihadists, che non hanno probabilità di trattamento secondo le norme democratiche civilizzate se la loro opposizione diventa troppo forte.

Che cosa fanno oggi con Bin Laden è che cosa hanno fatto ieri con i generali tedeschi e che cosa faranno domani con chiunque che combattono la loro utopia. Quel ` s perché indosso il ` t celebra la morte del ` s di Bin Laden.

Diesen Beitrag weiterlesen »